Juventus in profondo rosso: l’incertezza sulla Serie A manda le azioni a -7%

juventus azioni in borsa italiana
shutterstock

La Juventus si prepara a mettere a segno un martedì da incubo. Nella seduta odierna di contrattazioni, il titolo della squadra bianconera (quotato all’interno del Ftse Mid Cap) sta cedendo il 7,34%, con le azioni che sono passate da un prezzo di 0,9564 euro per azione (registrato alla chiusura dell seduta di ieri) a quello attuale di 0,889 euro per azioni.

In sintesi, la Juventus in questo momento è senza dubbio tra i titoli peggiori di oggi di Borsa Italiana. Proprio quest’ultima, oggi, non sta riuscendo a replicare, né con il Ftse Mib, né con il Ftse Mid Cap, le performance positive fatte registrare nella seduta di contrattazioni di ieri lunedì 19 maggio.

azioni juventus 19 maggio
azioni Juventus – Borsa Italiana

I motivi del calo di oggi delle azioni Juventus

Andando a ricercare i motivi del calo di oggi delle azioni Juventus, è evidente che le cattive notizie arrivino dal “campo”, o meglio dalla possibile ripresa della Serie A che, nelle ultime ore, sta diventando sempre di più un’ipotesi remota e piena di punti di domanda. 

Infatti, con l’entrata in vigore del nuovo dpcm realizzato dal governo Conte  – che ha proibito la ripresa delle competizioni sportive fino al 14 giugno – la FIGC, come si può leggere in una nota pubblicata sul sito ufficiale, ha dovuto prorogare inevitabilmente lo stop dei campionati. Decisione che, quindi, non permette al massimo campionato di calcio italiano di riprendere il 13 giugno (data che era stata precedentemente scelta).

A causa di ciò, si sono aperte due ipotesi per la Serie A: o ripartire il 20 giugno, ma ciò significherebbe probabilmente non riuscire a concludere tutta la stagione, visto che la Uefa ha dato come limite massimo il 3 agosto; o dar vita a dei playoff. Quest’ultima formula, ovviamente, deve ancora essere studiata dalla Figc.

Di contro, rimane sempre aperta la possibile sospensione definitiva del campionato, già realizzatasi in alcuni paesi europei, come la Francia. Ipotesi che agli investitori, al titolo e alle azioni Juventus sembra non piacere minimamente.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*