Leone Film Group, il Covid azzera la visibilità dopo un 2019 in calo. L’analisi di Market Insight

A cura di Market Insight

Leone Film Group ha chiuso il 2019 con un crollo dei ricavi (-43%) e dell’Ebit (-67%), scontando gli investimenti per realizzare quattro opere filmiche. Il lockdown imposto dal Covid-19 ha poi messo in stand-by le nuove produzioni e sospeso le uscite cinematografiche, spostando alcuni film sulle piattaforme streaming. Il contesto di mercato si conferma quindi difficile e “l’impatto del coronavirus non è al momento quantificabile stante l’incertezza sulla riapertura delle sale cinematografiche e sul riavvio delle attività di produzione”.

 

Modello di business

Il gruppo Leone Film Group (Lfg) opera nel settore della produzione e co-produzione e nello sfruttamento compravendita e distribuzione di diritti su opere cinematografiche. È titolare inoltre di una library di oltre 500 titoli, in prevalenza film ed in minima parte serie televisive e documentari.

Lo sviluppo dell’attività avviene attraverso le Business Unit Produzione Cinematografica e Distribuzione. La prima di occupa della produzione di film e serie Tv destinate sia al mercato italiano che a quello internazionale. La seconda si occupa dello sfruttamento dei diritti di distribuzione dei film acquisiti, unitamente a quelli già di proprietà e costituenti la Library, con la messa in commercio degli stessi attraverso i canali Theatrical, Home Video, Free-Tv, Pay Tv, Pay-per-View, VoD, SVoD e altri canali digitali.

L’archivio è in continua crescita grazie agli accordi in essere nella distribuzione (DreamWorks e Lionsgate) e ai solidi legami con i principali produttori negli Stati Uniti.

Clicca qui per leggere l’analisi completa

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*