L'EuroStoxx50 prova a rimettere nel mirino la soglia dei 3.000 punti

Il 2018 dello Stoxx50 si è chiuso con una candela di rimbalzo, ma di certo non ha allentato la tensione sui mercati finanziari. Il future sull’EuroStoxx 50 scadenza marzo 2019, nel dettaglio, dopo un avvio a 2.967 e un minimo a 2.952 il derivato è tornato fino a 3.004 chiudendo a 2.933 punti. Nel frattempo lo Stocastico è sopra la propria trigger line e sta uscendo dalla zona di ipervenduto, mentre la media mobile a 21 sedute si posiziona ora a 3.084 punti.
Il derivato, con il recupero di 3.000 potrebbe ora provare a tornare verso i target successivi a 3.020, 3.035 e 3.050; poi 3.065, 3.080 e 3.100; poi 3.115, 3.130, 3.150, 3.165, 3.180, 3.190 e 3.200 punti. Per contro, la violazione di 2.950 farebbe scattare gli short di breve e troverebbe i primi supporti a 2.935, 2.920 e 2.900 punti. Poi 2.885, 2.775 e 2.860 punti. M.M.