Marr: elevata affidabilità e attenzione al cliente i driver per rafforzare la leadership

“Consolidare e accrescere le quote di mercato, puntando sullo sviluppo organico unitamente alla realizzazione di acquisizioni mirate, e mantenendo fermo l’obiettivo della soddisfazione del cliente”. Sono queste le priorità strategiche delineate da Francesco Ospitali, Ceo di Marr, grazie anche alle quali il gruppo romagnolo punta a “rafforzare ulteriormente la propria posizione di leadership indiscussa”. Un approccio strategico chiaro e definito, come aggiunge Antonio Giovanetti, direttore commerciale di Marr, che ha permesso all’azienda, anche durante l’emergenza coronavirus, di “continuare a garantire i propri servizi ai clienti, confermando un’elevata affidabilità”. Ecco di seguito l’analisi fondamentale su Marr di Market Insight.

        1. Francesco Ospitali, Ceo di Marr, delinea le priorità strategiche
        2. Accrescere le quote di mercato 
        3. La centralità del cliente
        4. Organizzazione, rete distributiva e formazione 
        5. I conti del primo trimestre 2020 
        6. Come Marr ha contrastato l’impatto del Covid-19
        7. Lo scenario dei prossimi mesi
        8. Borsa 

Marr conferma la consolidata strategia di sviluppo basata sulla crescita organica unitamente alle potenzialità derivanti da una politica di acquisizioni mirate, mantenendo sempre fermo l’obiettivo di garantire la soddisfazione del cliente.

Strategie che hanno consentito al gruppo romagnolo, che ha tra l’altro recentemente celebrato i quindici anni di quotazione in Borsa, di “realizzare un fatturato di 1,7 miliardi nel 2019 e di raddoppiare dall’Ipo, avvenuta nel 2005, ad oggi la propria quota di mercato passata dall’8% al 16% circa, oltre tre volte quella del primo follower”, come afferma Francesco Ospitali, Ad di Marr.

Priorità grazie alle quali “rafforzare ulteriormente la propria posizione di leadership indiscussa”.

E la nostra capacità di sovraperformare il mercato, aggiunge Ospitali è frutto pure di “una eccellente organizzazione aziendale composta oltre 3.500 persone, tra dipendenti e collaboratori, in grado di servire tutte le tipologie di operatori della ristorazione professionale con una proposta commerciale completa e mirata alle specifiche esigenze”.

Un approccio strategico chiaro e definito, come aggiunge Antonio Giovanetti, direttore commerciale di Marr, che ha permesso all’azienda, anche durante l’emergenza Covid-19, di “continuare a garantire i propri servizi ai clienti, confermando un’elevata affidabilità”.

Il tutto in uno scenario che si delinea promettente, in particolare una volta superata pienamente l’emergenza coronavirus, con l’aspettativa “che dal terzo trimestre ci sia un rafforzamento della ripresa dei consumi con l’opportunità di riavvicinare ulteriormente i risultati di periodo a quelli caratteristici degli anni precedenti e che il mercato della ristorazione fuori casa torni a crescere”, nonché con le previsioni di un “completo riallineamento nel secondo semestre 2021”.

Clicca qui per continuare a leggere l’analisi di Market Insight.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*