Mercati in attesa della Bce

germania bce

Di François Rimeu, Head of Multi Asset e Senior Strategist de La Française Asset Management

Oggi la Banca centrale europea terrà la consueta conferenza stampa. Da quando si è tenuto l’ultimo meeting, i dati hanno continuano a mostrare debolezza, pur se in qualche modo più resilienti (si pensi di recente al PMI). L’inflazione core non ha dato segnali di ripresa, mentre il rischio politico persiste.

Cosa possiamo aspettarci dal prossimo meeting?

  • Revisione al ribasso delle previsioni su crescita e inflazione. Le previsioni di crescita da parte della BCE per il 2019 e il 2020 sono ancora al +1,7%. Tuttavia, ci aspettiamo che l’Eurotower riveda al ribasso queste cifre, all’1,4% per il 2019 e all’1,6% per il 2020. Ciò è ampiamente atteso dagli operatori di mercato e non dovrebbe avere un impatto significativo. La Bce dovrebbe poi rivedere al ribasso anche le attese sull’inflazione headline, all’1,5% nel 2019 (rispetto alla stima precedente di 1,6%), e sull’inflazione core, all’1,3% rispetto al precedente 1,4%.
  • TLTRO: da settimane ormai membri della BCE menzionano le TLTRO, incluso Coeuré. Riteniamo sia troppo presto per un annuncio in tal senso, ma l’Eurotower dovrebbe almeno riconoscere il fatto che è un’opzione in esame e che potrebbero essere comunicati maggiori dettagli in futuro. Un annuncio formale potrebbe arrivare ad aprile.
  • Forward guidance: ci sono state speculazioni di mercato circa la possibilità che la Bce possa allungare il periodo in cui si aspetta che i tassi resteranno invariati, da “fino all’estate” a fine 2019. Tuttavia, non riteniamo che sarà così: a nostro avviso, la forward guidance resterà invariata.

In conclusione, non ci aspettiamo che questo meeting della BCE abbia conseguenze significative sui mercati finanziari.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*