Nuovo record di green bond, 34 miliardi di euro a metà settembre. Domina il segmento corporate

fonti di energia rinnovabili

Sono ancora le società i principali emittenti di obbligazioni verdi a livello globale a settembre, che hanno già raggiunto il record mensile di 34 miliardi di euro. E’ quanto emerge dai dati diffusi da NN Investment Partners (NN IP).

Il lancio del primo Green Twin Bond in Germania ha rubato i riflettori, ma questo mese ci sono state anche emissioni ripetute da Verizon (1 miliardo di dollari), Digital Realty (750 milioni di euro), Société Generale (1 miliardo di euro) e quelle inaugurali da Volkswagen (2 miliardi di euro in due tranche), Daimler (1 miliardo di euro), Orange (500 milioni di euro) e Coca Cola Femsa (705 milioni di dollari).

“Questa nuova emissione non solo ha spinto il mercato globale delle obbligazioni verdi a 644 miliardi di euro, ma ha anche diversificato la base di emittenti in quanto una più ampia gamma di emittenti si è impegnata a combattere il cambiamento climatico”, spiega Jovita Razauskaite, Portfolio Manager Green Bonds, NN Investment Partners. “In prospettiva, potremmo vedere un’estensione della quota sovranazionale (9%) nell’universo delle obbligazioni verdi, dato che l’Ue prevede di finanziare quasi un terzo del recovery fund con il debito green”.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*