Petrolio, le preoccupazioni asiatiche suggeriscono di andare short

A cura di Viktor Nossek, Director of Research, WisdomTree Europe

Dati economici deludenti da Cina e Giappone hanno favorito crescenti preoccupazioni riguardo alla crescita della regione, dal momento che i prezzi del petrolio hanno continuato ad oscillare.

Escludendo il rally verificatosi ad agosto, la percezione degli investitori verso il petrolio greggio WTI ѐ divenuta ribassista, con prezzi che sono scesi del 10% durante il mese di settembre. Gli ETP Short&Leveraged di Boost ETP che replicano il petrolio greggio WTI hanno reso il 32% durante lo stesso periodo.

Boost ETP, Società del gruppo WisdomTree, ha potuto constatare l’avvenuta creazione di quote in ETPs basati sul petrolio pari a 27.5 mln USD la scorsa settimana, con creazioni complessive da inizio mese pari a 44 mln USD. Questo suggerisce che in periodi di maggiore volatilità, gli investitori scambiano il petrolio grezzo utilizzando ETPs Short&Leveraged, per fini di copertura rispetto a posizioni long o per prese di posizioni tattiche.

Questo segue i forti volumi di trading per tutti gli Etp basati sul petrolio ad agosto. I nostri prodotti hanno raggiunto oltre 170 mln USD per l’ultima settimana di agosto (24-31) e le masse gestite nozionali sono state fortemente indirizzate verso posizioni a leva long, fino a raggiungere 600 mln USD complessivi.