Poste Italiane torna sugli scudi. I prossimi obiettivi tecnici del titolo

Poste Italiane torna con decisione sugli scudi a Piazza Affari dove il titolo ha registrato oggi un rialzo che sfiora il 4% in scia al giudizio buy di Equita Sim con target price di 8,60 euro rispetto a una quotazione attuale di poco superiore alla soglia dei 6 euro. Nonostante infatti l’overhang (ossia l’eccesso di carta sul mercato) derivante dal piazzamento del 30% controllato dal Tesoro, secondo la Sim melanese, il titolo vrebbe già scontato il movimento degli spread. Inoltre, secondo gli analisti di Equita, le stime di crescita degli attivi gestiti potrebbero risultare prudenziali perché rispetto ai competitor Poste è immune da rischi regolamentari.

Dal punto di vista tecnico Poste ha oggi oltrepassato la soglia dei 6 euro con volumi superiori alla media mensile e trimestrale. Una situazione che favorisce un ulteriore allungo dei corsi verso quota 6,20 in prima battuta, poi verso l’area 6,40/6,47 e ancora a quota 6,585, top dello scorso mese di agosto. Stop loss, cruciale, da posizione all’eventuale ritorno sotto quota 6 euro.        Gianluigi Raimondi

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Poste Italiane