Prove di frenata per il Fib

fib logo

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza giugno 2019,prova a frenare la caduta innescata dal mancato superamento della soglia tecnica e psicologica dei 21.000 punti base. Tuttavia, per assistere al proseguimento dell’uptrend di fondo, tutt’ora in atto, sarà essenziale la conferma della tenuta della media mobile a 21 sedute al momento passante per 20.276.

I prossimi target del Fib

Operativamente, nell’ipotesi in cui quota 20.275 si dimostri un valido livello di sostegno per i corsi, al rialzo i prossimi obiettivi del derivato diventerebbero quota 21.000 in prima battuta e poi, eventualmente l’area compresa tra i 21.250 e i 21.300 punti. Per contro, in caso violazione confermata della suddetta media mobile per il future si profilerebbe una correzione con target a 20.000 prima e 19.800 in seguito.       G.R.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*