Prysmian al test della trendline discedente di medio-lungo termine

Prysmian sta testando in area 18,90 euro la trendline discendente che da circa un anno blocca i tentativi dei recupero del  titolo. A questo livello si trova poi il vertice di una formazione triangolare, superiormente delimitata dalla suddetta trendline e inferiormente delimitata dal supporto dinamico ascendente che dalla prima metà dello scorso dicembre sostiene i corsi.

Operativamente, una volta eventualmente confermato il superamento dell’ostacolo a quota 18,90, al rialzo i prossimi obiettivi sono individuiabili in prima battuta a ridosso dei 20 euro e in seguito in area 21,60/22,45 euro. Attenzione però: è criciale posizionare uno stop loss a quota 18,40, livello al di sotto del quale si profilerebbe una nuova discesa dei corsi.      G.R.