Prysmian riprende quota, forse troppo rapidamente

Prysmian ha oltrepassato a 16,60 euro la trendline discendente di medio-lungo termine. Un movimento seguito al rimbalzo dal supporto statico posto a quota 14,60 di fine maggio, avvenuto molto rapidamente e che ha riportato i corsi al test della resistenza statica in area 18 euro. Dal punto di vista operativo è plausibile ora un ulteriore allungo del titolo. Ma non prima di un movimento laterale di consolidamento, visto che gli indicatori tecnici sono ormai prossimi al territorio di ipercomprato.

I prossimi obiettivi tecnici di Prysmian

Oltre quota 18 i successivi target del titolo diventerebbero 19,20 in prima battuta e poi la zona a ridosso dei 20/20,35 euro. Attenzione però: è cruciale posizionare uno stop loss a quota 17,40, sostegno al di sotto del quale si profilerebbe un ritracciamento dei corsi.     G.R.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*