Raccomandazioni di Borsa, i buy di oggi da A2a a Piaggio

BUY

Fidentiis giudica buy:

A2a con target price di 1,80/1,90 euro (acquisito il 4,16% di Ascopiave), Autogrill con target di 10,10/10,30 euro (risultati preliminari 2019 in calendario il 6 febbraio), Buzzi Unicem con prezzo obiettivo di 24/25 euro in vista dei risultati preliminari dello scorso esercizio in calendario il prossimo 7 febbraio, CNH Industrial con fair value di 13/14 euro in scia a risultati trimestrali di Caterpillar miglieri delle stime, Italgas con target di 6,10/6,30 euro (con A2a il gruppo ha concordato lo scambio di attività di distribuzione di gas), Telecom Italia con obiettivo di 0,95/1,00 euro (nonostante la multa da 114 milioni di euro decisa dall’antitrust nell’ambito del procedimento contro la fatturazione a 28 giorni).

Banca Imi assegna un buy a:

Hera con fair value di 4,70 euro in scia al business plan al 2023, Leonardo con target price di 14 euro (migliorata la guidance per i risultati del 2019, che saranno diffusi il 12 marzo), Piaggio con target di 3,40 euro in vista dell’abolizione della tassazione dei dividendi societari in India e Telecom Italia con prezzo obiettivo di 0,62 euro.

Giudizio add inoltre per Ascopiave con fair value di 4,50 euro e Juventus FC con target di 3,40 euro (Emre Can venduto al Borussia Dortmund per 25 mln di euro).

Banca Akros giudica buy:

Leonardo con obiettivo di 15,50 euro, Openjobmetis con target di 11 euro (acquisizione del 100% di Jobdisabili) e Salcef con fair value di 12,50 euro (il governo della Serbia investirà 3,5 mld di euro sulle infrastrutture ferroviarie del Paese).

Giudizio accumulate inoltre per Mediaset con obiettivo di 3 euro (atteso per questo settimana il giudizio della della Corte su Mfe).

Mediobanca valuta outperform:

Autogrill con prezzo obiettivo di 11,90 euro (la controllata americana HMSHost starebbe lavorando alla revisione dell’alleanza con Starbucks, che scade a fine 2020, con l’intenzione di eliminare la clausola di esclusività e aprire ad altri operatori), Cellularline con target price di 9,20 euro (secondo indiscrezioni stampa la Commissione europea mediterebbe una misura per introdurre caricabatterie standardizzati per telefoni cellulari), Danieli con fair value di 21,30 euro in scia a nuovi ordinativi in Cina, Enel con obiettivo di 7,50 euro dopo i risultati operativi dell’esercizio 2019 di Enel Russia (in calo ma causa della vendita dell’impianto Reftinskaya) e Leonardo con target di 14 euro (completata l’analisi preliminare della performance attesa nel 2019 e prevede nell’anno ordini e ricavi superiori alla guidance).

Hsbc assegna un buy a:

Anima Holdig con target price di 5,80 euro in scia all’aggiornamento delle stime di consensus degli analisti relative all’esercizio 2019.

Barclays Capital assegna un overweight a:

In un report speciale sulle utilities europee giudica overweight Maire Tecnimont e Snam.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*