Raccomandazioni di Borsa: i buy di oggi da Banca Ifis a Telecom Italia

BUY

Fidentiis assegna un buy a:

Autostrada TO-MI con target price di 11,20/11,90 euro (il presidente Fabrizio Larini, l’ad Claudio Vezzosi e due dirigenti di Salt, controllata al 92% da Astm, sono sotto inchiesta per omissione di lavori in edifici e costruzioni con rischi per la sicurezza pubblica), Cerved con prezzo obiettivo di 9/10 euro (Fonspa potrebbe presentare, secondo rumors, un’offerta per Cerved Credit Management) e Saras con fair value di 1,80/1,90 euro (il benchmark relativo al margine di raffinazione sta migliorando).

Banca Imi giudica buy:

Banca Ifis con target di 18,10 euro (acquistati oltre 2,9 mld di npl lo scorso anno) e Telecom Italia con obiettivo di 0,62 euro (secondo il Corriere della Sera il ceo di CDP, Fabrizio Palermo, si sarebbe incontrato, in due incontri separati, con l’ad di Tim Gubitosi e il ceo di Enel, Starace, per discutere alcuni potenziali scenari).

Banca Akros assegna un buy a:

Leonardo con fair value di 15,50 euro (la marina militare polacca si è detta interessata all’acquisto di 4/8 nuovi elicotteri da difesa).

Giudizio inoltre accumulate per Hera con prezzo obiettivo di 4,10 euro in vista della presentazione del nuovo business plan in calendario il 10 gennaio.

Equita valuta buy:

Telecom Italia con target di 0,64 euro benchè il quotidiano La Stampa riferisca di un’indagine in Brasile per corruzione relativa a fatti del 2002-2006.

Mediobanca assegna un outperform a:

Atlantia con obiettivo di 25,40 euro (secondo MF il governo chiede ad Autostrade per l’Italia un taglio delle tariffe attuali del 5% e incrementi futuri limitati al 2% annuo, compresa l’inflazione, nell’ambito della trattativa per una revisione della concessione autostradale della controllata di Atlantia), Cellularline con fair value di 9,20 euro dopo la conclusione del programma di buy-back, Enav con target price di 5,90 euro (il ministro delle infrastrutture De Micheli ha dichiarato in un’audizione in Parlamento che le tariffe sono state ridotte del 15,3% durante il viaggio, 12,3% per la zona terminal 1, 15,2% per la zona terminal 2 e 6% per la zona terminal 3), Iren con prezzo obiettivo di 2,85 euro (i comuni di Genova, Torino, Reggio Emilia e Parma aumenteranno il controllo grazie al doppio diritto di voto), Saras con target di 2,05 euro e Telecom Italia con fair value di 0,76 euro.

Intermonte giudica outperform:

Eles con obiettivo di 6,60 euro (inizio copertura titolo).

Iscriviti sui nostri canali podcast per restare aggiornato sulle ultime puntate

Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_apple_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_google_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_spotify_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_spreaker_icon.png Podcast by Finanza Operativa

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*