Raccomandazioni di Borsa: i buy di oggi da Cerved a Telecom

BUY

Fidentiis giudica buy:

Cerved con fair value di 9/10 euro (Intrum e Credito Fondiario, secondo rumors, dovrebbero depositare le loro offerte vincolanti per la divisione Npl di Cerved entro il 5 febbraio), Mediobanca con prezzo obiettivo di 9,50/10,00 euro (il management ha annunciato che grazie al buon andamento dei mercati nel 2019 il livello delle commissioni di performance realizzate nel 2019 ha raggiunto i 425 milioni di euro), Nvp con obiettivo di 5,0/5,50 euro (inizio copertura titolo), Telecom Italia con target price di 0,95/1,00 euro (prima riunione dell’anno per il board, che nelle attese dovrebbe fare il punto sui vari dossier, incluso il bilancio 2019 e il piano industriale 2020 che saranno resi noti a marzo).

Banca Akros assegna un buy a:

Leonardo con target di 15,50 euro dopo aver rilevato da Lynwood il 100% della società elicotteristica svizzera Kopter per 185 milioni di dollari.

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con fair value di 25 euro in scia ad alcune dichiarazioni del viceministro ai Trasporti che alimentano le speranze di un compromesso con il governo che possa evitare al gruppo la revoca della concessione autostradale.

Banca Imi giudica buy:

RCS Mediagroup con obiettivo di 1,20 euro (secondo il gruppo la manleva per Cairo nel caso Blackstone è stata deliberata correttamente dal Cda) e Telecom Italiaa con target di 0,62 euro.

Giudizio inoltre add per Leonardo con fair value di 12,80 euro.

Mediobanca valuta outperform:

Astm con target price di 32,90 euro (nonostante 13 gallerie della rete autostradale ligure siano sotto osservazione del Ministero), Autogrill con prezzo obiettivo di 11,90 euro in scia all’aumento del traffico aereoportuale negli States a dicembre, Cellularline con fair value di 9,20 euro (la supply chain non è attualmente a rischio), CNH Industrial con target di 12,60 euro (reazione eccessiva e ingiustificata ai dazi Usa), De’ Longhi con obiettivo di 22 euro dopo la trimestrale, Iren con fair value di 2,85 euro (Fitch ha confermato il rating BBB e outlook stabile), Nexi con target di 13,80 euro in scia all’ipotesi di fusione con Sia, Saipem con fair value di 5,50 euro (aumenta la produzione stimata di petrolio dai giacimenti in Guyana di Exxon, fatto che potrebbe comportare nuovi ordinativi per il gruppo italiano), Salcef Group con obiettivo di 12 euro (annunciato che la prima tranche di quote è stata convertita con un rapporto di conversione di una a cinque) e Telecom Italia con fair value di 0,79 euro (l’Antitrust, secondo indiscrezioni stampa, sarebbe orientato a multare il gruppo per aver tentato di ostacolare l’ingresso di altri operatori nel mercato della fibra ottica, e una decisione definitiva sarà presa entro il 28 febbraio).

Main First giudica buy:

Moncler con prezzo obiettivo di 47 euro in scia a una riuscita strategia di diversificazione.

Credit Suisse assegna un ouperform a:

StMicroelectronics con fair value di 31,50 euro (trimestrale migliore delle attese).

Hsbc valuta buy:

FinecoBank con target price di 13 euro.

Iscriviti sui nostri canali podcast per restare aggiornato sulle ultime puntate

Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_apple_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_google_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_spotify_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_spreaker_icon.png Podcast by Finanza Operativa

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*