Raccomandazioni di Borsa: i buy di oggi da Coima Res a Unieuro

BUY

Equita valuta buy:

Coima Res con target price di 9,90 euro dopo la finalizzazione della cessione di alcune filiali Deutsche Bank per 13,1 mln di euro, Eni con prezzo obiettivo di 17 euro dopo che attraverso Vår Energi, controllata al 70%, si è aggiudicata 17 licenze esplorative in Norvegia di cui sette come operatore e nonostante l’Antitrust abbia sanzionato per 5 mln di euro il gruppo per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli del carburante Eni Diesel+ (la multa, dato l’ammontare, non ha però impatti significativi sulle stime, fanno notare da Equita), Fca con fair value di 17,10 euro in scia all’incremento delle immatricolazioni a dicembre in Europa, Inwit con target di 10,50 euro (l’operazione Inwit-Vodafone Towers procede speditamente secondo indiscrezioni stampa), Saipem con obiettivo di 5,40 euro dopo l’assoluzione dalla Corte di Appello di Milano per il procedimento “Algeria” e Telecom Italia con fair value di 0,64 euro (secondo quanto riportato da La Repubblica l’Agcom non avrebbe riscontrato Cartello nell’operato degli operatori telefonici dopo l`abolizione delle bollette a 28 giorni).

Banca Akros giudica buy:

Fca con prezzo obiettivo di 17,50 euro, Net Insurance con target price di 6 euro (nuovo accordo di distribuzione con Banca Popolare S. Angelo), Saipem con fair value di 6,40 euro, Telecom Italia con target di 0,77 euro e Unieuro con obiettivo di 18 euro (Gabriele Gennai nominato Chief Commercial Officer).

Giudizio inoltre accumulate per Atlantia con prezzo obiettivo di 25 euro (secondo rumors stampa un accordo con il Governo italiano senza la revoca della concessione ad Aspi sarebbe ancora possibile), Inwit con target price di 10,90 euro, Mediaset con fair value di 3,40 euro (con l’uscita imminente di un direttore potrebbe finalmente sperare nella rappresentanza del consiglio dopo aver costruito una partecipazione del 15,1% nell’emittente tedesca ProSiebenSat), Prysmian con obiettivo di 23,50 euro (nuovo contratto da 38 mln di dollari in Messico) e Recordati con target di 43,60 euro (annunciato che la Commissione Europea ha ha rilasciato alla commercializzazione del farmaco ISTURISA®).

Goldman Sachs valuta buy:

In uno speciale sul settore bancario italiano la banca d’affari americana valuta buy: Banco BPM con prezzo obiettivo di 2,75 euro, UBI Banca con fair value di 4,25 euro, alzato dai precedenti 3,25 euro Unicredit con target price di 18 euro, alzato dai precedenti 17,50 euro.

Fidentiis giudica buy:

Abitare In con obiettivo di 52/58 euro (passaggio del titolo sul segmento Star), CNH Industrial con target di 13/14 euro in scia al primario accordo commerciale Usa-Cina, Fca con obiettivo di 20/22 euro e Prysmian con fair value di 22/23 euro.

Banca Imi valuta buy:

Coima Res con obiettivo di 12,40 euro, d’Amico International Shipping con target di 0,15 euro dopo la lettera dell’ad agli azionisti, Eni con fair value di 18,60 euro, Saipem con obiettivo di 5,90 euro, Prysmian con fair value di 23,20 euro e Telecom Italia con obiettivo di 0,62 euro.

Giudizio add inoltre per Abitare In con target di 56,30 euro.

Mediobanca assegna un outperform a:

Autostrada TO-MI con target price di 32,90 euro (per Salt e Autostrada dei fiori il governo pretende 700 mln di euro per le opere di sicurezza affinchè vengano rinnovate le concessioni), Autogrill con prezzo obiettivo di 11,90 euro in scia all’incremento del 2,3% del traffico presso l’aereoporto di Schiphol a dicembre, Banca Generali con fair value di 30,50 euro dopo i dati relativi alla raccolta a dicembre, Enel con target di 7,50 euro (Enel X ha annunciato il lancio del primo progetto italiano per l’aggregazione di sistemi di stoccaggio residenziali), Interpump con obiettivo di 30,80 euro dopo l’annuncio del closing dell’acquisizione di Transtecno, Salcef con fair value di 12 euro (il Governo tedesco ha concordato un finanziamento per il piano di investimenti decennale della Deutsche Bahn) e Ubi Banca con target price di 3,30 euro (il patto parasociale mira a raccogliere fino al 22,5% del capitale di Ubi).

Barclays valuta buy:

Nexi con prezzo obiettivo di 14 euro (accordo di partnership con Abi).

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*