Raccomandazioni di Borsa, i Buy di oggi da Exor a Iren

BUY

Equita giudica buy:

Astm con target price di 27,20 euro (nonostante i maggiori impatti da Covid le opzioni di crescita internazionali sono rilevanti e il  consolidamento di Sitaf ed Ecorodovias genererà sinergie e
semplificazione nella struttura di gruppo), Buzzi Unicem con target di 24,40 euro (14,00 per le Risparmio) dopo la comunicazione di risultati molto solidi con impatto Covid-19 inferiore alle attese e
rassicuranti indicazioni dalla call, DoValue con fair value di 9,80 euro dopo i risultati del secondo trimestre in linea con le attese, Falck Renewables con target di 6,30 euro a seguito della pubblicazione di risultati allineati alle attese, Intesa Sanpaolo con prezzo obiettivo di 2,30 euro (risultati migliori delle attese grazie alla tenuta dei ricavi e minor costo del rischio), Iren con target price di 2,77 euro in scia a risultati sopra le attese e guidance migliorate, Telecom Italia con fair value di 0,47 euro dopo i risultati del secondo trimestre appena sopra le attese, EssilorLuxottica con target di 135,00 euro in scia ai risultati di GrandVision negativi ma con segnali positivi legati alla ripartenza post-lockdown, Umicore con target di 50,00 euro in scia alle vendite di batterie dei produttori coreani in forte ascesa nel primo semestre, Saras con prezzo obiettivo di 0,85 euro ed Eni con target price di 10,00 euro (la possibile riduzione dei sussidi per il diesel in Italia dovrebbe avere un impatto limitato sulle due compagnie).

Mediobanca valuta outperform:

Maire Tecnimont con target price di 2,70 euro (l’indebitamento netto si avvia a ridursi ulteriormente e la società vede interessanti prospettive nella chimica green), Acea con prezzo obiettivo di 22,50 euro (Quotidiano Energia riporta che la controllata Areti ha lanciato un bando di gara per lavori di costruzione e manutenzione della propria rete di distribuzione elettrica del valore di 190 milioni di euro), Astm con target di 26,70 euro dopo i risultati del primo semestre in linea con le attese, Digital Value con fair value di 28,00 euro sulle attese dei risultati semestrali che saranno comunicati oggi, Exor con target di 62,00 euro in scia all’annuncio del coinvestimento da 1,5 miliardi di euro della controllata PartnerRE con Covea nel business delle riassicurazioni, Iren con target price di 2,80 euro dopo che la società ha acquisito 161.012 azioni proprie nel periodo 27-31 luglio per un ammontare complessivo di 343.658 euro, Nexi con fair value di 17,00 euro (secondo indiscrezioni di stampa il governo, nel Decreto Agosto, potrebbe istituire un fondo per incentivare i pagamenti con carte e altri strumenti alternativi ai contanti), Prysmian con prezzo obiettivo di 25,20 euro dopo che l’AD Battista ha confermato la focalizzazione nell’innovazione di prodotto per accelerare la transizione energetica, Salcef con target price di 13,00 euro (la società ha annunciato che a partire da oggi il Warrant 1 può essere esercitato con un rapporto di 0,2215 nuove azioni emesse per ogni warrant posseduto) e Telecom Italia con target di 0,68 euro dopo che l’associazione dei piccoli azionisti Asati ha fatto sapere che appoggerà il progetto di rete unica solo se sarà gestita e controllata da Telecom Italia.

Banca Imi assegna un buy a:

Banca Sistema con fair value di 2,20 euro in scia ai risultati del secondo trimestre, Biesse con prezzo obiettivo di 14,50 euro (i risultati del primo semestre sono fortemente penalizzati dall’impatto del Covid-19 ma la società ha saputo reagire prontamente riducendo i costi strutturali), Aeffe con target price di 1,70 euro sulle attese dei risultati che saranno pubblicati oggi, Datalogic con target di 13,90 euro (oggi la pubblicazione dei risultati trimestrali), Unicredit con fair value di 9,40 euro in attesa dei risultati che saranno comunicati il 6 agosto, D’Amico con target price di 0,14 euro dopo che il secondo trimestre è risultato il più profittevole dal secondo trimestre 2015, Newlat Food con fair value di 8,20 euro (la società si avvia a diventare uno dei protagonisti consolidati nel mercato agroalimentare europeo dopo le recenti acquisizioni da Delverde e Centrale del Latte d’Italia), Ascopiave con target di 4,10 euro sulla scia dei risultati del primo semestre, Illimity Bank con prezzo obiettivo di 10,30 euro dopo i risultati del secondo trimestre superiori alle attese, Marr con target price di 15,00 euro dopo che i risultati del primo semestre hanno mostrato una rapida ripresa dopo il lockdown, Exor con fair value di 59,90 euro in scia all’annuncio del coinvestimento da 1,5 miliardi di euro della controllata PartnerRE con Covea nel business delle riassicurazioni, Fca con target di 10,70 euro (a luglio il gruppo ha visto calare le immatricolazioni in Italia del 9,2% anno su anno contro una media di mercato del -11%) e Piaggio con prezzo obiettivo di 3,10 euro dopo che a luglio le immatricolazioni di due ruote in Italia hanno registrato una crescita del 25,7% per le cilindrate superiori a 50 cc.

Iscriviti sui nostri canali podcast per restare aggiornato sulle ultime puntate

Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_apple_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_google_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_spotify_icon.png Podcast by Finanza Operativa Https://www.finanzaoperativa.com/wp-content/themes/finanzaoperativa/img/icons/podcast_spreaker_icon.png Podcast by Finanza Operativa

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*