Rinnovabili, presentato al governo il piano da 50 progetti RES

Le principali società renewabes italiane (Erg, Falck, Enel, ma anche A2A, Iren, Acea, Hera) hanno presentato ieri al sottosegretario del ministero dello Sviluppo Economico un piano da 50 progetti pari al 25% della attuale produzione rinnovabile.

I progetti – notano gli analisti di Equita Sim – sarebbero la risposta italiana alle osservazioni della Commissione europea sul PNIEC (il Piano Nazionale Energia e Clima) sul percorso per raggiungere i target renewables al 2030 e punterebbero a ottenere l’intervento del governo sul fronte realizzabilità.

Inclusi nei progetti:
– il revamping degli impianti eolici più vecchi (positivo per Erg), idroelettrici e geotermici (positivo per A2A, Iren, Enel);
– nuovi impianti per biometano (positivo per Hera, Iren e A2A ma anche Snam);
– sistemi innovativi per il teleriscaldamento (positivo per Iren e A2A);
– illuminazione pubblica, ricarica elettrica bus, elettrificazione porti, energy saving…

Gli analisti ritengono che il governo interverrà per facilitare la realizzabilità dei progetti sopracitati, anche considerando che l`elenco verrà inviato all’Unione Europea come indicazione sul piano di raggiungimento dei target al 2030. Positivo in particolare per Erg, Falck Renewables, Hera, A2A, Iniziative Bresciane, Alerion CleanPower.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*