Saras tenta un'inversione rialzista

La discesa del prezzo del petrolio sembra giovare a Saras (gruppo attivo nella raffinazione di prodotti petroliferi) che sta rimbalzando dopo il test a 1,94 euro della media mobile a 50 sedute. Un movimento che ha buone chance tecniche per proseguire e, in prima battuta, riportare il titolo a quota 2,15 e in seguito sui top di maggio in zona 2,30 euro. Di cruciale importanza, comunuque, posizionare uno stop loss molto rigido sulla soglia dei 2 euro, sostegno al di sotto del quale si profilerebbe una nuova discesa prima verso i 2,15 euro e in seguito verso quota 1,87.

Da inizio anno Saras ha messo a segno un rialzo prossimo al 20% e vanta un rendimento del dividendo del 4,9 per cento. Il rapporto tra prezzo e utile corrente, secondo la rilevazione di Bloomberg. è pari a 6,66.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Saras