Smi, avanti piano

Avanti piano. Questa la marcia al momento dell’indice Smi, che dopo aver beneficiato di un rimbalzo tecnico dal minimo intraday del 31 maggio a 8.455 punti dove transitava il supporto dinamico discedente di medio periodo, ha oltrepassato a quota 8.600 la resistenza statica di breve termine ma stenta ad allungare ulteriormente il passo. Nonostante tutti i principali indicatori tecnici siano ancora in molto scarichi.

Dal punto di vista operativo, al rialzo i prossimi obiettivi sono individuabili in prima battuta a quota 8.780, dove al momento transita la media mobile a 50 giorni, e successivamente a ridosso della soglia tecnica e psicologica dei 9.000 punti. Di fondamentale importanza però posizionare un rigido livello di stop loss a 8.635, livello al di sotto del quale si profilerebbe una correzione verso 8.510 prima e 8.455 poi.    G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo