Smi respinto con perdite. Raggiunto ieri il primo target al ribasso

Il tentativo da parte del future sullo Smi di portarsi al di sopra della resistenza di area 8.235è durato poco. Ieri infatti il close è avvenuto già sotto l’ostacolo statico e stamattina l’avvio in calo ha fatto il resto. Nel dettaglio, ieri, il future,dopo un avvio a 8.283 e un top a 8.299, ha ripreso il downtrend che ha riportato i corsi fino a 8.160 chiudendo infine a 8.227 punti. La violazione di 8.185 ha così fatto scattare gli short e permesso il perfetto raggiungimento del primo target a 8.160 punti. Stamattina, invece, l’avvio a 8.200 è stato seguito da una discesa fino a 8.165 e ora il future staziona in area minimi di seduta.
Fallisce quindi ancora una volta il tentativo di superare l’ostacolo di 8.225/35, ostacolo che ha fermato piùvolte l’uptrend del derivato. Lo Stocastico veloce nel frattempo si prepara a riavvicinare la zona di ipercomprato crossando la sua trigger, mentre la media mobile a 21 sedute si avvicina lentamente e passa ora a a 8.185 punti.
Dal punto di vista tecnico, il derivato deve ora provare a riportarsi al di sopra Continua a leggere su FinanzaOperativa.ch.