Società, le trimestrali in arrivo e le raccomandazioni di Banca Akros

In vista dei risultati trimestrali, gli analisti di Banca Akros assegnano un giudizio buy a:

  • Anima con target price di 4,70 euro (risultati l’8 novembre)
  •  DoValue con prezzo obiettivo di 13,90 euro (risultati l’8 novembre)
  •  Fincantieri con target di 1,30 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Iren con fair value di 2,90 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Leonardo con target di 15,50 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Telecom Italia con target price di 0,77 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Unicredit con prezzo obiettivo di 13,80 euro (risultati il 7 novembre)

Giudizio accumulate per:

  •  Atlantia con target price di 25 euro (risultati l’8 novembre)
  •  Azimut con prezzo obiettivo di 19 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Banca Ifis con fair value di 19,90 euro (risultati il 7 novembre)
  • Buzzi Unicem con target price di 25 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Diasorin con target di 113,40 euro (risultati il 6 novembre)
  •  Igd con prezzo obiettivo di 9,50 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Interpump con fair value di 34,30 euro (risultati l’8 novembre)
  •  Inwit con target di 10,90 euro (risultati il 5 novembre)
  •  Intesa Sanpaolo con prezzo obiettivo di 2,50 euro (risultati il 5 novembre)
  •  Rcs Mediagroup con target price di 1,32 euro (risultati l’8 novembre)

Giudizio neutral per:

  • Banca Mediolanum con target di 7,50 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Banca Mps con fair value di 1,50 euro (risultati il 6 novembre)
  •  Bper con target price di 4,10 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Brembo con prezzo obiettivo di 11 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Brunello Cucinelli con target di 32 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Cattolica Assicurazioni con target price di 9 euro (risultati l’8 novembre)
  •  Cnh Industrial con fair value di 11 euro (risultati il 6 novembre)
  •  Credem con target di 5,50 euro (risultati il 7 novembre)
  •  De Longhi con prezzo obiettivo di 18 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Falck Renewables con target price di 3,80 euro (risultati il 7 novembre)
  •  Ferrari con fair value di 165 euro (risultati il 4 novembre)
  •  FinecoBank con target di 9,50 euro (risultati il 5 novembre)
  •  Italgas con prezzo obiettivo di 5,70 euro (risultati l’8 novembre)
  •  Nexi con target price di 9,70 euro (risultati l’8 novembre)
  •  Poste Italiane con fair value di 11 euro (risultati il 6 novembre)
  •  Ubi Banca con target di 2,90 euro (risultati l’8 novembre)
  •  UnipolSai con target price di 2,50 euro (risultati l’8 novembre)

Giudizio reduce per:

  • Tod’s con fair value di 37 euro (risultati il 6 novembre)

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*