S&P500, un 2015 sotto la media storica. Ecco i titoli più capitalizzati al mondo

Un rendimento nei dintorni dello zero. E’ quello collezionato dall’S&P500 in valuta locale nel corso del 2015. Un poco sotto la media storica della Borsa statunitense calcolata a partire dal 1814 e fino a tutto il 2014. I risultati, anno per anno, sono riportati nell’immagine ad “albero di natale” posta qui sotto. Che mostra come il maggior numero di occorrenze (leggi: performance annue) si situi tra lo 0 e il +10%; seguito subito dopo dall’intervallo compreso tra il 10 e il 20 per cento. Quindi tra il -10% e lo zero. La distribuzione è vagamente normale, ma è da notare come sulle code si abbia una sola osservazione negativa superiore al 40% (-47% nel 1931) e al contrario ben sei positive superiori al +40%: la più ampia nel 1862 con un +49%, la più recente nel 1954 con un +45 per cento. La media storica si attesta al 4,83%, la media negli anni positivi al +15,63% e negli anni negativi al -12,23 per cento. Complessivamente vi sono stati (fino al 2014) 122 anni positivi e 77 negativi, vale a dire il 61% delle annate è stato Toro e il restante 49% Orso, con solo due anni perfettamente in  pari, il 1947 e il 2011.
480539_909131582515773_2516344451525932721_n
E’ interessante anche vedere gli spostamenti, questa volta a livello globale, avvenuti negli ultimi anni tra le mega cap. Ovvero le società a maggiore capitalizzazione. Il 2015 segna la vittoria, per la quinta volta consecutiva, di Apple come titolo con la market cap più elevata. Ma nelle posizioni di rincalzo si assiste all’avanzata della new economy: ben cinque titoli appartengono a questo “settore”, mentre quattro anni fa erano solamente due. Nel 2011, inoltre, i grandi gruppi petroliferi e minerari la facevano da padrona, ora sono praticamente scomparsi: rimane solo Exxon, scivolata al quinto posto dopo essere stata per decenni nelle prime tre prosizioni. Infine Warren Buffett: nonostante il calo della sua Berkshire Hathaway, il gruppo del “guru di Omaha” è ora quarto al mondo per market cap.  M.M.
CWvH0GWVEAAZARz.png large