Svizzera, l’inflazione torna salire

gnomo svizzera
I prezzi in Svizzera tornano a salire in modo non trascurabile: nel 2018 l’inflazione si è attestata allo 0,9%, rispetto al +0,5% registrato nel 2017 e i rincari negativi dei due anni precedenti, secondo quanto riportato dal sito web della Rsi. Si tratta del dato annuo più elevato dal 2008, pari a +2,4 per cento. La crescita del 2018 è dovuta in particolare agli aumenti di costo dei prodotti...

Tassi, Euribor in aumento solo dal 2020 secondo le stime

A cura di Idealista.it Annata di tassi ai minimi storici per i parametri da cui dipendono i mutui a tasso fisso e variabile in Italia. Eurirs ed Euribor sono rimasti ai minimi storici, mostrando tuttavia una lieve inversione di tendenza intorno alla fine dell’anno. Nell’ultima riunione della Bce del 2018, tenutasi il 13 dicembre, come previsto, il Consiglio direttivo ha deciso di mantenere i tassi...

Immobiliare, la proroga dei bonus non basta per il rilancio del settore

Di Santino Taverna, Presidente Nazionale FIMAA Dalla legge di Bilancio 2018 ci aspettavamo di più per il settore immobiliare. La proroga dei bonus fiscali, a partire dalla cedolare secca al 10% per i contratti a canone concordato e l’introduzione del bonus verde, sono elementi positivi ma ancora insufficienti per trasformare i segnali di ripresa, in vera crescita per il settore immobiliare. Il comparto...

Tapering Fed, cambiano le politiche meno i risultati

fed
A cura di Tim Ng, Analista degli investimenti di Capital Group La riduzione del bilancio messa in atto dalla Federal Reserve segna una netta svolta della sua politica, in grado di determinare più ampie ripercussioni sui tassi d’interesse e sui mercati. Nel medio termine, l’avvio da parte della Fed di questa strategia di riduzione delle proprie partecipazioni potrebbe provocare un incremento dei...

L’aumento del debito pubblico Usa produrrà danni ai mercati finanziari

Di Maurizio Novelli, gestore del fondo Lemanik Global Strategy. Gli Stati Uniti non possono permettersi un aumento significativo dei tassi. Nel contempo vorrebbero continuare ad aumentare il debito pubblico e privato per sostenere la crescita, ma le due cose sono incompatibili. Il piano Trump di aumento del debito pubblico produrrà danni significativi ai mercati finanziari attraverso tassi più alti...

GO Internet balza a Piazza Affari in scia all’incremento dei clienti

GO Internet, che al momento a Piazza Affari sfiora un rialzo del 4%, registra 37.299 clienti al 30 novembre 2016, il 22% in più rispetto allo stesso periodo del 2015. La società ha esteso la propria attività alla regione Umbria grazie all’accordo con Open Fiber e continua l’espansione e il rafforzamento della rete wireless Lte nelle Marche e in Emilia Romagna. “GO Internet sta rafforzando...

Siamo pronti a un aumento dei tassi?

a cura di Chris Iggo, Cio Fixed Income di Axa Investment Managers È un fatto assodato che gli asset più rischiosi danno buoni risultati nelle fasi di espansione economica, mentre gli investimenti con minor rischio garantiscono prestazioni migliori nelle fasi di ribasso. Il problema è che, al momento, non sappiamo bene a quale fase stiamo andando incontro. Stando agli indicatori, nei prossimi...

GO Internet, +37% di clienti rispetto allo scorso anno

GO Internet, che oggi a Piazza Affari sfiora unrialzo del 2%, ha annunciato il raggiungimento di quota 30.503 clienti (al 30 novembre 2015), il 37% in più rispetto allo stesso periodo del 2014. “I dati sui clienti a fine novembre mostrano una crescita in linea con i mesi scorsi, sostenuta dall’avvio del nuovo servizio 4G LTE e dall’acquisizione costante di nuovi siti per l’espansione della...

Minute BoE: scontro nel Consiglio, due membri hanno votato per un aumento dei tassi

boe
Ufficialmente la Bank of England, tramite la pubblicazione delle minute, ha reso noto che due membri su nove del Monetary Policy Committee (Martin Weale e Ian McCafferty), nell’ultima riunione (6-7 agosto), hanno votato per un aumento immediato dei tassi d’interesse. E’ la prima volta negli ultimi 3 anni che vi è una divergenza nelle scelte della banca centrale britannica. Weale...

Schroders: “In Giappone oggi aumenta l’Iva, ma il Paese è sulla strada giusta”

di Taku Arai, product manager japanese equities, Schroders Gli ultimi dati sull’inflazione e sull’occupazione in Giappone, pubblicati la settimana scorsa, appaiono incoraggianti e forniscono ulteriori prove del trend di miglioramento economico del Paese e dei progressi fatti nel contrastare la deflazione. Nonostante permangano le preoccupazioni legate al venire meno della debolezza dello yen dello...

Anche in Giappone aumenta l’Iva, ma passa dal 5 all’8%!

Gli imprenditori giapponesi sono più ottimisti: la congiuntura ecoonomica è migliorata negli ultimi mesi, come ha indicato nell’ultimo rapporto Tankan la Banca centrale di Tokyo (BoJ). ll debito pubblico tuttavia resta il più alto tra i Paesi industrializzati. Il questo contesto il premier Shinzo Abe ha annuciato un aumento dell’Iva, per migliorare la situazione delle finanze pubbliche che,...