Ubi Banca al test delle resistenze

Segnali tecnici contrastanti per Ubi Banca. Da un lato il titolo è graficamente inserito in un canale rialzista dalla seconda metà di marzo e nell’intraday della seduta odierna ha oltrepassato a 3,10 euro l’importante resistenza statica di medio termine agevolando così il proseguimento dell’uptrend di fondo. Dall’altro però i corsi potrebbero disegnare un doppio massimo ascendente in area 3,10-3,15 euro, una figura tecnica che al meno in ottica di breve periodo potrebbe comportare una correzione. Una prospettiva che trova poi riscontro nella vicinanza alla zona di ipercomprato degli indicatori tecnici.

I livelli da monitorare su Ubi Banca

Dal punto di vista operativo, una volta eventualmente confermato il sorpasso dell’ostacolo a 3,15 euro, i prossimi obiettivi del titolo diventerebbero 3,33 prima, 3,50 poi e ancora in zona 3,70. Cruciale poi posizionare uno stop loss  2,90, livello dove ora transita la media mobile a 21 sedute.    G.R.

Il trend di Ubi Banca a Piazza Affari nel medio termine

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*