Vailati (Cassa Lombarda): “C’è ancora valore nei bond periferici”

“Nel breve i mercati azionari continueranno ad essere guidati dall’evoluzione dei contagi da coronarivus, con i timori per un nuovo blocco delle attività, ma sul fronte obbligazionario governativo, continuiamo a vedere valore nei bond periferici“. Ad affermarlo è Marco Vailati, responsabile Ricerca Investimenti di Cassa Lombarda, che di seguito dettaglia la propria view.

I bassi tassi di interesse faciliteranno il rifinanziamento e terranno sotto controllo il rapporto debito/Pil italiano evitando che vada fuori controllo nonostante l’atteso livello di 160% per fine anno.

I crescenti segnali di un compromesso UE sul Recovery Fund ed il supporto della Bce contribuiranno a prevenire un significativo allargamento degli spread. La vittoria degli ecologisti alle elezioni locali in Francia allontana lo spauracchio di una ripresa dei partiti anti europeisti e rafforzerà l’impegno dell’UE negli investimenti per la lotta al cambiamento climatico. Il primario corporate si manterrà attivo.

In Cina saranno pubblicati gli indici PMI, così come in Europa. I verbali dell’ultima riunione della FED che saranno pubblicati il 1° luglio forniranno nuove indicazioni sulle mosse di politica monetaria.

Diversi membri della FED sono di recente apparsi “dovish” nonostante il recupero dei dati macro. Tra questi, Evans della FED di Chicago non prevede un ritorno dell’economia ai livelli pre-crisi prima del 2022. La politica monetaria americana continuerà quindi ad essere espansiva per supportare il recupero in corso. Venerdì usciranno gli importanti dati dell’occupazione americana per il mese di maggio. Gli analisti prevedono un continuo recupero, con circa 3 mln di nuovi posti di lavoro. Ricordiamo che Wall Street venerdì 4/7 sarà chiusa in osservanza dell’Independence Day.

Questa settimana saranno diffusi i dati di produzione Opec per il mese di maggio, che dovrebbero confermare l’impegno dei partecipanti al cartello nei tagli che dovrebbero essere abbondantemente superati.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*